Comune di Cerea

Visita Villa Medici Bresciani

Villa Medici Bresciani
Villa Medici, Grigolli, Bresciani, è posta nel centro di Cerea in via Paride a pochi passi dalla chiesa parrocchiale. E' un palazzo bello e maestoso datato 22 agosto 1492 e che fu abitato prima dai conti Medici di Verona, in seguito dalla famiglia Grigolli, finché non fu posseduta dalla famiglia Bresciani che lo donò al comune perché divenisse sede di una scuola materna intitolata ad "Antonietta Grigolli Bresciani".
La presenza dei conti Medici a Cerea è documentata già alla fine del 1300 quando alcuni membri di questa famiglia che apparteneva al ceto mercantile di Verona, iniziò ad acquistare proprietà fondiarie a Cerea. Due in particolare furono gli immobili che ci interessano: il palazzo signorile che si trovava dove ora vediamo la Casa di Riposo De Battisti, e che comprendeva anche la zona occupata dal villino ex-Bresciani e l'attuale sede dell'asilo Grigolli, donato da Bruno Bresciani al comune di Cerea.  
L' edificio, di notevole interesse architettonico, è sostenuto da costruzioni a volto; il piano terra è a volti di vario tipo, il primo piano invece ha pavimenti in cotto e soffitti originali, in parte dipinti a spigolo vivo.
Costruita da Luigi Bergamini nel 1867, ha un ampio parco ed è situata di fronte al palazzo municipale. All'interno è di grande effetto la scala con due rami convergenti ed il terzo che sbocca nel salone del piano superiore, con la ringhiera in ferro che imita un grazioso intreccio di cordoni e fiocchi mentre dal cielo dipinto, i cavalli di una quadriga tenuti in pugno da Apollo, s'impennano e fissano l'osservatore che si ponga dall'uno o dall'altro
L’edificio si sviluppa per tre piani, con la copertura della parte verso la strada a quattro falde, sormontata da due alti camini, e l’imponente facciata principale perfettamente simmetrica.
Il suo piano terreno, rivestito a intonaco come l’intera facciata, viene ravvivato da un paramento a bugnato gentile nella parte che affianca il portale; questo è costituito da piedritti di ordine dorico, bugnati nella parte inferiore, sui quali si imposta un arco a tutto sesto, che presenta i primi conci al di sopra dell'imposta e quelli adiacenti alla chiave in rilievo, dove si evidenziano le singole bugne, mentre sul concio di chiave si colloca un mascherone; delle specchiature incorniciano l'arco nella sua parte superiore.
Al piano nobile, in corrispondenza del portale e del paramento bugnato del piano terra, si apre un balcone sostenuto da quattro mensole e con ringhiera in ferro battuto, cui si accede da due portali, disposti lateralmente rispetto all’asse centrale di simmetria dell’intera facciata marcato al piano terra dalla presenza del portale d’accesso. Tutte le aperture del piano nobile presentano un davanzale modanato in lieve aggetto e, al di sopra dell’architrave, una nicchia ad arco a tutto sesto con concio di chiave in rilievo. Quattro fasce marcapiano segnano il prospetto, rispettivamente in corrispondenza della base e del bordo superiore del balcone, che si allinea ai davanzali delle finestre del piano nobile, alle architravi di queste e ai davanzali delle finestre quadrate del sottotetto, mentre al di sopra di quest’ultime si estende la cornice di gronda modanata e dentellata.

Visite Su Prenotazione tel 044280055
o via mail villamedicibresciani@comune.cerea.vr.it 
per prenotazione giuda turistica fare riferimento al
Sito Guide turistiche provincia di Verona 
per i costi aprire il LINK